Analisi Dati

“Soltanto coloro che calcolano molto vinceranno; coloro che calcolano poco non vinceranno e tanto meno vinceranno coloro che non calcolano affatto.”

Sun Tzu

L’analisi dei dati è un viaggio alla scoperta di meravigliosi racconti che si nascondono nei tuoi dati.

Si inizia dal decidere la meta del nostro viaggio sempre pronti però a lasciarci sorprendere da quel che troveremo lungo il percorso.

Beh? Cosa ti aspettavi che ti dicessi che i big data sono fondamentali, che data science e machine learning sono nelle mie competenze o che per fare analisi devi comprare un costoso software?

No l’analisi dati la si può fare anche con cose semplici perché la vera arte è nel saper gestire i dati e estrarne il valore non nel comprare licenze e riempirsi la bocca di parole nuove.

L’analisi dei dati serve per: Controllare, Conoscere e Prevedere.

Controllare non vuol dire vedere come va il fatturato, quello è prendere atto esattamente come sapere che il Titanic è affondato perché si è scontrato con un iceberg, controllare vuol dire avere il timone della nave ed cambiare rotta quando si vede l’iceberg.

Conoscere vuol dire lasciarsi stupire dai dati, poterli scavare per andare in profondità, poterli vedere da un punto di vista differente. Lasciare che dalla montagna di dati esca il tesoro.

Prevedere Sapere in anticipo che un cliente potrebbe abbandonarci, prevedere cosa e quanto venderemo e tanto altro sono informazioni vitali perché siamo tutti bravi a fare gli allenatori delle partite già giocate ma per vincere le partite bisogna sapere come giocare la prossima partita